Archivi tag: green economy

Design Revolution: progettare per il resto del mondo

Standard

Secondo il rapporto delle Nazioni Unite “The Challenge of Slums”, nel 2001 quasi un miliardo di persone nel mondo (cioè una ogni sei) viveva in uno slum o in un campo profughi. Oggi quel numero è salito a una persona ogni sette ed è, probabilmente, destinato a crescere.

L’ultimo Rapporto sullo sviluppo umano, ha inoltre evidenziato che il divario tra ricchi e poveri continua a salire, e che quasi la metà della popolazione mondiale vive in condizioni di povertà; un quinto di questa nella povertà più assoluta.

Persone nel mondo che vivono negli slums (Fonte: UN-HABITAT)

Le riflessioni che questi dati inducono sono indubbiamente molte. Ma per chi si occupa, in varie forme, di progettazione, emerge un fatto decisamente chiaro, quanto sconcertante: architetti, planner e designer indirizzano la quasi totalità delle ricerche e della propria azione progettuale verso i bisogni di una minoranza della popolazione mondiale, mentre la stragrande maggioranza degli esseri umani continua a vivere, ignorata, in agglomerati senza servizi e infrastrutture primarie, in case senza spazio, igiene e sicurezza, privi delle risorse minime per acquistare un qualsiasi prodotto.

Bangalore slum, India (http://www.googlemonopoly.eu)

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Mobility game: Senigallia si mette in gioco

Standard

Mentre in Italia si continua a discutere sul nucleare, in attesa del referendum di giugno, la Regione Marche da tempo ha scelto di puntare con decisione verso lo sviluppo sostenibile e la green economy.

E proprio in questi giorni, mentre la centrale di Fukushima registra il raggiungimento del livello 7 di allerta, pari cioè a quello di Chernobyl, nei 13 maggiori Comuni delle Marche  si celebra lo “Zero emission day” (ZED), manifestazione itinerante, (spazialmente e temporalmente), per favorire una riflessione ed una corretta prassi sull’uso intelligente dell’energia, fondato sul risparmio e sul ricorso a fonti rinnovabili.

I Comuni marchigiani, infatti, all’interno del progetto “City sec”, promosso dalla Societa’ di sviluppo della Regione Marche (Svim), con il supporto tecnico dell’Università Politecnica delle Marche,  si stanno  impegnando a sviluppare interventi concreti nelle città, per la riduzione di emissioni inquinanti e la sensibilizzazione dei cittadini. L’obiettivo finale è quello dell’adesione delle Amministrazioni al “Patto dei Sindaci” (Covenant of Mayors), un documento stilato a livello europeo che impegna i Comuni a ridurre entro il 2020 le emissioni di CO2, in coerenza con la Strategia europea 20-20-20 ( taglio delle emissioni di gas serra del 20%, riduzione del consumo di energia del 20%,  20% del consumo energetico totale europeo generato da fonti rinnovabili).

Numerosi gli eventi, previsti tra l’11 e il 14 aprile, per celebrare la ZED: dalla proiezione di audiovisivi sui temi energetici e ambientali, all’inaugurazione di impianti fotovoltaici, alla maratona di veicoli ecologici.

Il Comune di Senigallia, ha scelto di portare il proprio contributo alla manifestazione, presentando  il 14 aprile la sesta edizione del Mobility Game, gioco-concorso rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie e ai loro genitori, per sensibilizzare e orientare gli atteggiamenti di ragazzi e adulti verso abitudini di mobilità eco-sostenibile


Senigallia, Mobility Game 2011

Leggi il resto di questa voce